La capacità erosiva dei venti

 

Tra gli altri fattori di erosione, quindi, grande importanza ha anche quello "eolico".


I venti hanno, infatti, una rilevante influenza sul clima locale e regionale; le maggiori frequenze si registrano per i venti occidentali, soprattutto quelli del quarto quadrante (maestrale da NW e libeccio da SW) che da soli raggiungono quasi la metà delle frequenze di tutti gli altri venti e che prevalgono per quasi tutto l'anno. Il 60-70% dei venti ha una velocità inferiore ai 10 m/sec, ma non mancano velocità superiori a 25m/sec, con venti di tempesta che possono raggiungere i 90km/h. L'energia del vento, e, quindi, la sua capacità di trasportare a distanza particelle solide, è legata, per I' appunto, alla sua velocità, che viene modificata e frenata vicino al terreno per fenomeni di attrito e di turbolenza, e, inoltre, al peso specifico, alla forma ed alle dimensioni delle particelle.